Gli studenti dell’I.I.S. Moretti di Roseto degli Abruzzi e del Liceo Scientifico C. D’ascanio di Montesilvano, incontrano Giovanni Impastato, fratello di Peppino

In occasione del Progetto Educazione alla Legalità Anno della Legalità” e nell’ambito delle diverse iniziative del Premio Nazionale Paolo Borsellino tutto l’anno, ricoprono un posto significativo, per i ragazzi,  gli incontri previsti con Giovanni Impastato, fratello minore di Peppino, il giovane barbaramente ucciso dalla Mafia il 9 maggio del 1978.

Peppino che, con tutte le sue forze, aveva cercato di risvegliare le coscienze dei suoi coetanei, per contrastare lo strapotere della mafia.

Giovanni, ci racconta quali sono le idee che restano del fratello Peppino, attraverso il suo ultimo libro “Oltre i Cento Passi”.

Venerdì 28 Febbraio
Presentazione del libro “Oltre i Cento Passi”
Roseto degli Abruzzi – I.I.S. Vincenzo Moretti- h 10.45
Saluto
Sabrina Del Gaone – Dirigente Scolastico
Intervengono
Giovanni Impastato – Scrittore e autore del Libro
Lino Nazionale – Giornalista


Sabato 29 Febbraio
Montesilvano – Liceo Scientifico C. d’ascanio- h 10.45
Saluto
Danila De Angelis – Dirigente Scolastica
Intervengono
Giovanni Impastato – Scrittore e autore del Libro
Graziano Fabrizi – Docente

A Teramo, Giovanni, il fratello di Peppino Impastato ci parla del suo libro, Oltre i Cento Passi

Oltre i cento passi, sarà presentato a Teramo il 1 marzo alla Biblioteca Delfico alle ore 10.45.

La storia di un ragazzo siciliano come molti altri che, un giorno, ha deciso di dire no alla Mafia. E ha continuato indefesso, fino a quel 09 maggio 1978.
Come si può continuare la battaglia di Peppino? 

Intervengono
Gianguido D’Alberto – Sindaco della città di Teramo
Giovanni Impastato – Scrittore e Autore del libro
Antonio D’Amore – Giornalista
Michele Raiola – Associazione Omertà
Federico Ioannoni Fiore – Associazione Omertà

 

Contro le Frodi alimentari, per una Sostenibilità Sociale, Economica ed Ambientale

Il Premio Nazionale Paolo Borsellino, in collaborazione con la Città di Teramo, Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, l’Università degli Studi di Teramo e l’Istituto Di Poppa Rozzi, organizza l’incontro:
Contro le Frodi alimentari, per una Sostenibilità Sociale, Economica e Ambientale”

Il 22 febbraio, alla Sala Polifunzionale di Teramo, ore 10.

Tantissimi i protagonisti, fra i quali Teresa Bellanova, Ministro delle Politiche Agricole e Forestali.
Inoltre, interverranno Gianguido D’Alberto Sindaco della Città di Teramo, Tommaso Navarra Presidente del Parco Gran Sasso Monti della Laga, Cristina Gerardis Avvocato dello Stato, Dino Mastrocola Rettore dell’Università di Teramo, e Caterina Provvisiero Dirigente scolastica Istituto Di Poppa Rozzi.

Giornate della Legalità: ricordare e ribadire l’Impegno per affermare la legalità

Il Premio Nazionale Paolo Borsellino, in collaborazione con il Miur attraverso giornate come queste, rinnova il tema dell’Educazione alla Legalità, quale strumento fondante verso un cambiamento culturale e sociale a contrasto di ogni forma di criminalità organizzata.

Saranno gli Studenti di diverse scuole della Provincia di Pescara e Teramo i protagonisti centrali di queste giornate.


Mercoledì 19 Febbraio
Pescara – Istituto Comprensivo PE1 – h 10.45
Incontro Dibattito
Saluto
Teresa Ascione – Dirigente Scolastica Ist. Comprensivo PE1
Alessandra Di Pietro – Dirigente Scolastica “De Cecco”
Intervengono
Nino Germano – Giornalista RAI
Don Maurizio Patriciello – Parroco Anticamorra
Luigi Leonardi – Testimone di Giustizia


Giovedì 20 Febbraio
Pescara – IPSSEOA De Cecco – h 10.45
Incontro Dibattito
Saluto
Alessandra Di Pietro – Dirigente Scolastica “De Cecco”
Carlo Masci – Sindaco della Città di Pescara
Intervengono
Don Maurizio Patriciello – Parroco Anticamorra
Luigi Leonardi – Testimone di Giustizia


Venerdì 21 Febbraio
Roseto degli Abruzzi – I.I.S. Vincenzo Moretti- h 10.45
Incontro Dibattito
Saluto
Sabrina Del Gaone – Dirigente Scolastico
Intervengono
Don Maurizio Patriciello – Parroco Anticamorra
Luigi Leonardi – Testimone di Giustizia

Don Aniello Manganiello, garante del Premio Borsellino, incontra gli studenti del Peano-Rosa di Nereto

L’Istituto d’Istruzione Superiore “Peano-Rosa” di Nereto, nell’ambito del percorso formativo dedicato alla cittadinanza attiva, da seguito al progetto “Vedo. Sento. Parlo. Azioni di Legalità”.
Il 06 febbraio, il progetto curato dalla docente Alessandra Angelucci, referente area Legalità, e avallato dal dirigente scolastico Maria Rosa Fracassa, darà “voce” al prete di Scampia Don Aniello Manganiello.
All’incontro intervengono:
Maria Rosa Fracassa – Dirigente Scolastica
Gli Studenti – classi Terze Liceo e ITE
Modera
Monica Martelli
– Area Legalità

“Gotha” la presentazione del libro di Claudio Cordova

Claudio Cordova, in occasione degli appuntamenti del Premio Nazionale Paolo Borsellino “tutto l’anno”, presenta “Gotha“, il suo libro che spiega il legame tra ‘ndrangheta, massoneria e servizi deviati.

Gli appuntamenti:
Venerdì 31 Gennaio, alle ore 18, Libreria La Cura di Roseto degli Abruzzi,
Sabato 01 Febbraio, sempre alle 18 al Circolo Virtuoso “In Nome della Rosa” di Giulianova
e ad accompagnare l’autore ci sarà il giornalista Luca Maggitti.

Sempre, sabato 01 Febbraio, alle ore 11, la presentazione si svolgerà al Liceo Scientifico G. D’Ascanio di Montesilvano, dove l’autore sarà presentato dal docente Graziano Fabrizi

 

La Giornata della Memoria ’20, alcune iniziative per Ricordare

Il Premio nazionale Paolo Borsellino “tutto l’anno” celebra la Giornata della Memoria 2020, giornata internazionale indicata dall’Assemblea generale dell’Onu nel 2005 per ricordare la Shoah, attraverso alcuni eventi dedicati.

Lunedì 27 Gennaio – h.11
Roseto degli Abruzzi – I.I.S. Vincenzo Moretti
Incontro dibattito con gli studenti:
“Dalle leggi razziali all’Olocausto”

Intervengono
Sabrina Del Gaone – Dirigente Scolastico
Leonardo Nodari – Giornalista
Luigi Guerrieri – Avvocato

Martedì 28 Gennaio – h.11
Roseto degli Abruzzi – I.I.S. Vincenzo Moretti
Incontro dibattito con gli studenti:
“Capire è impossibile, ricordare è necessario”

Intervengono
Sabrina Del Gaone – Dirigente Scolastico
Adele Di Feliciantonio – Giornalista
Sandra Renzi – Dirigente Scolastico

Martedì 28 Gennaio – h.11
Pescara – IPSSEO F. De Cecco
Incontro dibattito con gli studenti:
“Dalle leggi razziali alla Shoah”

Intervengono
Alessandra Di Pietro – Dirigente Scolastico
Marco Presutti – Docente
Luigi Guerrieri – Avvocato

Teramo, II Cerimonia di Premiazione della XXIV Edizione del Premio

Si è svolta sabato 30 novembre, nella città Teramo al Teatro Comunale, la II Cerimonia di Premiazione della XXIV Edizione del Premio nazionale Paolo Borsellino. Dopo la significativa giornata del 30 ottobre, considerata univocamente la più qualificata e riconosciuta, l’Associazione “Falcone e Borsellino” ha accettato l’invito del Sindaco D’Alberto e si è vista onorata a presenziare la giornata del 30 novembre.

La giornata è stata anche l’occasione per consegnare l’ambito Premio “per l’impegno sociale, civile, culturale e per la legalità” alle personalità e alle associazioni che coniugano il loro impegno alla difesa del principio di legalità.

II Cerimonia di Premiazione della XXIV Edizione del Premio

Si è svolta sabato 30 novembre, nella città Teramo al Teatro Comunale, la II Cerimonia di Premiazione della XXIV Edizione del Premio nazionale Paolo Borsellino.

Un ringraziamento a tutte le personalità intervenute e a tutti coloro che ci hanno dedicato parte del loro tempo e parte della loro attenzione e che contribuiscono a diffondere e condividere la cultura della legalità.

Ecco i protagonisti della II Cerimonia di Premiazione della XXIV Edizione del Premio

Pierfrancesco Diliberto in arte Pif, attore e regista che nel 2013 ha scritto, diretto e interpretato il pluripremiato film “La mafia uccide solo d’estate”, commedia drammatica che attraverso i ricordi d’infanzia del protagonista ricostruisce, in toni spesso paradossali e ironici, una sanguinosa stagione dell’attività criminale di Cosa nostra a Palermo, dagli anni settanta fino agli anni novanta. Il film ancora oggi è ritenuto il miglior film mai realizzato sul tema della mafia.

Luciano Costantini, il magistrato, oggi a Siena, è stato Sostituto Procuratore
con Paolo Borsellino a Marsala e attualmente, gira le scuole d’Italia, per ricordare Paolo
Borsellino e tutti i testimoni dello stato uccisi dalla criminalità.

Claudio Cordova, il giornalista calabrese più volte minacciato di morte per le sue inchieste sulla ndrangheta, fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria “Il Dispaccio” che ha investigato e denunciato la mafia più potente del mondo.

Floriana Bulfon, la giornalista de “La Repubblica” più volte minacciata per le sue inchieste contro la criminalità organizzata, per il suo libro sui “Casamonica” e la sua forte denuncia della criminalità sul litorale romano;

Giuseppe Leonelli, lo scrittore pluripremiato, che in oltre 150 presentazioni nelle scuole e nelle libreria di tutta Italia racconta ai giovani il cammino di Santiago, e ci indica che esistono strade nuove da percorrere.

 

WWF Italia, la più grande organizzazione mondiale per la conservazione della natura che, dal 1961, lavora ogni giorno per costruire un futuro in cui l’uomo possa vivere in armonia con la natura.

Il Sogno di Iaia, l’Associazione che finanzia progetti in favore di bambini malati di tumore, tra i quali “Agbe-casa-famiglia” per bambini oncologici di Pescara e “L’abbraccio dei prematuri” di Castelnuovo Vomano (Te).

Prossimità alle Istituzioni, la Onlus fondata dal Dirigente Superiore della Polizia di Stato, direttore dei Reparti Speciali Domenico Trozzi, impegnata in attività di reinserimento socio-culturale dei minori che vivono uno stato di disagio sociale, attraverso attività sportive e culturali;

Eleonora Magno, Dirigente Scolastica che nel suo Liceo artistico di Castelli ha realizzato il monumento “Omaggio a Falcone e Borsellino” che sta ricevendo numerosi riconoscimenti, come migliore percorso nazionale di educazione alla memoria e legalità attraverso l’arte.

Manuela Divisi, Dirigente Scolastica che da anni sviluppa con coerenza e costanza nel suo comprensorio della Val Vibrata vari percorsi educativi sui temi della educazione alla legalità, contro il razzismo e il bullismo;

Gianni La Torre, ex Dirigente Digos di Teramo, poliziotto molto noto in città per il suo impegno nel trasmette alle nuove generazioni la cultura della legalità.
Viene premiato per l’esempio di serietà, dedizione e abnegazione. Anche nel ricordo di tutti gli uomini in divisa che hanno servito lo Stato fino all’estremo sacrificio;